venerdì 4 dicembre 2015

Peanutella

English version below
Come si potrebbe mai rinunciare a una consolazione, ad una piccola gioia che ti aiuta a iniziare bene la giornata o ad avere, in qualunque momento un attimo di serenità?
Io non riesco a resistere alla tentazione del cioccolato.
Una vecchia pubblicità di una nota marca di orologi diceva, in modo ammiccante: 'Toglietemi tutto ma non il mio … (orologio)'.
Ecco, per me sarebbe la stessa cosa, ma per il cioccolato in tutte le sue forme.
Compreso quella spalmabile, che la mattina dà una motivazione in più per uscire dal calduccio del letto e dall'abbraccio di Morfeo.
Ma niente Nutella in casa nostra, tutt'al più di solito compare in casa la crema spalmabile che si trova pure al super e che non ha aromi, olio di palma o altri grassi, e che mostra in etichetta, come primo ingrediente: NOCCIOLE.
Detto questo, potete immaginare quanto tempo ci abbia messo tra il leggere il post e portare in tavola un vasetto di crema di nocciole spalmabile fatta in casa, quando ho avvistato la ricetta riportata da
Giulia (alias alterkitchen).
La prima versione fatta è stata una fedele riproduzione dell'originale.
Dire che ci è piaciuta è dire poco.
Non vedrete foto a testimonianza perché non c'è stato il tempo per farle.

La seconda versione, qui presentata, invece è stata la realizzazione di un sogno.

Sì, perché erano anni che la desideravo, ovvero da quando scoprii l'esistenza di un tubetto di crema spalmabile di cioccolato bianco e crema di arachidi che non sono mai riuscita a trovare, realizzata dal Bianchini, noto cioccolataio di Firenze, di cui lui stesso mi confidò la difficoltà nel trovare la materia prima giusta.

Peanutella

Io invece la materia prima buona ce l'avevo, ma mi mancava la ricetta.
Ora non più, grazie ad una rielaborazione semplice semplice e velocissima della ricetta di Giulia.
E in onore alle noccioline (peanut in inglese), ecco a voi la mia

Peanutella
per un vasetto
150 g di crema di arachidi bio (senz'altre aggiunte)
120 gr di cioccolato bianco

Tagliate il cioccolato a pezzetti e fatelo sciogliere in una ciotolina capiente nel microonde: 1 minuto alla massima potenza.
Mescolatelo bene, per distribuire il calore uniformemente e sciogliere eventuali pezzetti rimasti. Unite la crema di arachidi e amalgamate con cura.
Lasciate raffreddare e aspettate qualche ora, se resistete.
Il processo di indurimento richiede del tempo: noterete che piano piano la consistenza diventerà un po' più densa.
Conservatelo a temperatura ambiente.
Durerà qualche giorno.
Ma probabilmente anche meno.
;-)


Peanutella

La ricetta, come vedete, non contiene fonti di glutine (anche se il consiglio è di controllare comunque sempre le etichette).
Per questo è adatta anche a chi soffre di celiachia e quindi, per la seconda volta a distanza di poco, riesco a partecipare alla raccolta del venerdì senza glutine di Gluten Free Travel and Living



English version
If you have a sweet tooth and you love hazelnut spread, you should try this wonderful and easy-peasy peanut butter and white chocolate version.

Peanutella
(makes one jar)
150 g organi smooth peanut butter
120 g white chocolate

Cut the chocolate in little pieces and put in a bowl. Melt it in the microwave at maximum power for one minute. Mix well and distribute the heat evenly, to melt the last little pieces still there.
Add in the peanut butter and mix well.
That's all.
Set aside and forget it for at least a couple of hours.
The more you wait, the thicker it turns.
Store at room temperature.
It will last several days.
Probably less.
;-)



10 commenti:

  1. Ho trovato al mercato km 0 vicino all'ufficio una crema di nocciole, cioccolato e miele, ma non l'ho ancora aperta: la tengo per un momento di tristezza improvvisa e profonda... poi ti saprò dire se vale la pena fare la prova!
    Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudette cara,
      penso tu abbia fatto un ottimo acquisto. Gluten free pure il tuo, peraltro!
      Il miele che addolcisce e ammorbidisce il gusto della nocciola e del cacao è ideale. Però, fossi in te, non aspetterei un momento di tristezza.. pur consapevole che poi non riuscirai a farne più a meno!
      :-)
      buona serata e buon ponte!

      Elimina
    2. ... e no, niente ponte per me... il 7 lavoro... potrebbe essere l'occasione per cercare consolazione nella crema di cui sopra!

      Elimina
  2. Cioè, fammi capire bene, tu hai preso una roba buona (non perché l'abbia fatta io, ma perché è davvero così) e l'hai resa irresistibile?! Io amo il burro di arachidi! Ammetto che non ho mai provato l'abbinamento con il cioccolato bianco, ma qualcosa mi dice che ha il suo bel perché :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, è strepitosa pure in versione originale, ma siccome anche io adoro la crema di arachidi, ti dico che ci devi provare. E poi devi farmi sapere!
      :-)

      Elimina
  3. per la seconda volta in poco tempo partecipi al 100% Gluten Free (Fri)day, per di più cn una ricetta di una golodità irresistebile, e noi non possiamo che esserne felicissimi.
    Poi mi dici della crema di arachidi bio, eh?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gaia,
      ti dico la verità. Questa volta ho intenzionalmente aspettato il venerdì per essere dei vostri!
      La crema di arachidi è stato un acquisto fatto tramite il gas di un amico, ma penso che si trovi anche a NaturaSi (sono arachidi al 100% tritate finissimamente fino a diventare crema).
      un bacio

      Elimina
  4. La crema di arachidi, ad Amsterdam, la mescolavo al miele, e forse, ma dico solo forse, per questo ingrassavi 9 kg in 3 mesi... Ora, tu vuoi che io ingrassi 9 chili in 3 giorni??? No, perché per una cosa così io sarei capace di stare a mangiare senza mai fermarmi...
    Ho capito, tu sei il male!!! Ma più più aprire il tuo blog, mai più aprire il tuo blog, mai più aprire il tuo blog... Spero che il mantra funzioni... ;)
    Grazie per la tua partecipazione <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Stefania,
      resistere, resistere, resistere!
      :-)

      Elimina